• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

blueworld2000

Membro Attivo
Privato Cittadino
Salve a tutti,

allora sto per acquistare un immobile, e avevo fatto una proposta in cui, in pratica, richiedevo il possesso dell'appartamento prima del rogito (per il discorso di lavori ecc). In pratica avrei dato un acconto al compromesso, una integrazione fino al rogito dove successivamente avrei pagato tutto il rimanente.

Mi stanno proponendo una cosa diversa, ovvero pagare una somma al rogito, quindi non fare alcun compromesso, anticipare ovviamente il rogito stesso, e pagare la somma rimanente nella data che io avevo proposto anticipatamente per il rogito, quindi dopo diversi mesi.

Tramite un atto dove ambo le parti sono d'accordo, è una cosa possibile, legalmente parlando? esistono delle forme tali di accordo notarile?

Grazie mille a chi saprà rispondermi.
 

blueworld2000

Membro Attivo
Privato Cittadino
diciamo che l'agenzia che vende sta chiedendo al proprio notaio ed io al mio...era giusto per capire se esistono tali formule
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
diciamo che l'agenzia che vende sta chiedendo al proprio notaio ed io al mio...era giusto per capire se esistono tali formule
Tecnicamente e' certamente possibile.

Per effetto della libera negoziazione tra le parti.

Tuttavia, ogni prassi che prevede trasscrizioni in atto, puo' determinare quelli che si definiscono come atti pastrugnati.

Che potrebbero avere strascichi nel futuro, nel momento in cui quello stesso titolo, dovra' ancora essere trasferito.

Pastrugni che a volte, rendono necessari l'intervento in questi atti, di quegli stessi soggetti intervenuti negli atti precedenti.
Perche' propprio quelle trascrizioni lo ritengono necessario.

Se per quel tempo, uno di quei soggetti scompare oppure e' irreperibile, cominciano le tarantelle.

Sui rogito si puo' scrivere di tutto.

Tuttavia molto meglio lasciarlo pulito e senza pastrugni.

Lasciando le negoziazioni pattuite a latere del contratto.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Ma sai che io non ho capito?
Chiedi la consegna dell'immobile per lavori prima del rogito e vuoi pagare una somma dopo?
Fate un atto di riservato dominio dove puoi entrare in casa a fare i lavori e nel frattempo stabilite la data del saldo prezzo. Solo in quel momento andrete dal notaio che toglie la riserva per avvenuto pagamento.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Ma sai che io non ho capito?
Chiedi la consegna dell'immobile per lavori prima del rogito e vuoi pagare una somma dopo?
Fate un atto di riservato dominio dove puoi entrare in casa a fare i lavori e nel frattempo stabilite la data del saldo prezzo. Solo in quel momento andrete dal notaio che toglie la riserva per avvenuto pagamento.
Se gli fanno il rogito...
Non si capisce perche' da acquirente dovrebbe rinunciarvi.

I venditori gli concedono il pagamento differito.

Il dichiarato in atto, non potra' lasciare spazio all'immaginazione, per quanto ancora il soggetto acquirente deve dare.

Questa la ratio dei venditori.

Contenti loro.
Non si capisce perche' pattuir reservarecosa.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Ah beh senza la quietanza del prezzo ... Se un domani per caso vuole mettere ipoteca immobile può avere difficoltà. Non so.
 

Graf

Nominato ad Honorem
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Questa compravendita ha un ritmo sincopato...
Ma se ogni passo è esattamente previsto e ben descritto nel contratto, si può concludere.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
ci sono diverse chiavi di lettura, perché di solito chi ha la proprietà non la cede così facilmente senza avere il saldo prezzo, che gli piacciano gli sconosciuti acquirenti? Che ci sia qualcosa sotto? Questo non lo so, ma dicerto ci sono dei punti che a me come agente che propongo le strade migliori, non avrei mai proposto una cosa simile. Sarebbe semplice pagare dopo il rogito vi pare? Perché nessuno lo fa? Ci sarà forse un motivo. Certo che se ci pariamo dietro " il contratto è fattibile perché ci sono gli accordi" , è veramente imbarazzante e disarmante rispondere. Se invece vogliamo approfondire i pro e i contro di un'operazione, non pensando solo al fatto che se il rogito con dilazione che non viene rispettata per mille motivi, c'è la legge...... Come dire non metto l'antifurto perché nel caso beccassi il ladro poi lo rincorro.
 

blueworld2000

Membro Attivo
Privato Cittadino
come ho cercato di spiegare forse maldestramente, nella mia proposta di acquisto, non potendo dare subito tutti i soldi (dato che non navigo nell'oro), avevo richiesto al venditore la possibilità di "entrare" prima nell'immobile per poter fare i lavori, di modo tale, al rogito, di poterci subito andare ad abitare. Lui mi ha esposto un discorso di sicurezza e quant'altro (che non è nemmeno del tutto sbagliato), e quindi stiamo cercando di formulare una ipotesi dove al rogito darò una somma...e successivamente, in data da stabilire, estinguere il debito rimanente. Tutto questo perchè, come dicevo, ma come immagino sia un pò per tutti, cacciare fuori cifre enormi non è così semplice per gente normale che lavora...e quindi in effetti ci stiamo venendo incontro tutti e due
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Posso anche capire il tuo discorso ma da proprietario non ti trasferisco l'immobile sulla parola.
Pensate a questo punto ad un preliminare ad effetti anticipati con dilazione di pagamento per un certo periodo magari un anno e saldo al rogito.

cacciare fuori cifre enormi non è così semplice per gente normale che lavora..
Nessuno ti obbliga a comprare .... Non e' che devi comprare a tutti i costi intestandoti un immobile senza il saldo.
Spero che il proprietario abbia un bravo agente immobiliare.
 
Ultima modifica di un moderatore:

blueworld2000

Membro Attivo
Privato Cittadino
Posso anche capire il tuo discorso ma da proprietario non ti trasferisco l'immobile sulla parola.
Pensate a questo punto ad un preliminare ad effetti anticipati con dilazione di pagamento per un certo periodo magari un anno e saldo al rogito.

i problemi sono i tempi e i modi....io, dato che ho venduto il mio precedente immobile ho necessità di entrare nel nuovo il prima possibile dato che dovrò andarmene dal mio ad una certa data...e qui nasce il problema....
ho dato il possesso pur non avendo rogitato all'acquirente del mio immobile con un pagamento già pattuito...e quindi ho necessità di andarmene prima possibile.il problema nasce da qui.
poi qui non si parla di parole o che...ma di atti scritti e di soldi alla mano dati al rogito...credo che in un mondo normale...se su un atto è scritta una data è compito di chi acquista (me) rispettarlo. la fiducia sta lì...se poi me la volete menare dicendo che voglio fregare qualcuno...beh allora credo che avete sbagliato forum....io ho solo chiesto consiglio sulla fattibilità di un atto...e il mio notaio mi ha confermato che si può fare. poi ripeto se ognuno pensa che stiamo qui a fregare il prossimo....allora pare inutile continuare a parlare
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Salve a tutti,

allora sto per acquistare un immobile, e avevo fatto una proposta in cui, in pratica, richiedevo il possesso dell'appartamento prima del rogito (per il discorso di lavori ecc). In pratica avrei dato un acconto al compromesso, una integrazione fino al rogito dove successivamente avrei pagato tutto il rimanente.

Mi stanno proponendo una cosa diversa, ovvero pagare una somma al rogito, quindi non fare alcun compromesso, anticipare ovviamente il rogito stesso, e pagare la somma rimanente nella data che io avevo proposto anticipatamente per il rogito, quindi dopo diversi mesi.

Tramite un atto dove ambo le parti sono d'accordo, è una cosa possibile, legalmente parlando? esistono delle forme tali di accordo notarile?

Grazie mille a chi saprà rispondermi.
E' importante che il saldo del prezzo venga effettuato con metodi di pagamento facilmente tracciabili, come ad esempio un bonifico su iban indicato in atto, e sia opportunamente quietanzato. Per il resto il rischio maggiore è del venditore che cede la proprietà dell'immobile senza che sia stato interamente pagato il prezzo convenuto.

E' una soluzione comunque corretta perché difficilmente il venditore sarebbe disponibile ad una consegna anticipata a fronte di lavori da effettuare sull'immobile per paura di eventuali coinvolgimenti giudiziari ad esempio nel caso in cui avvenga un incidente all'interno dell'immobile ancora a lui intestato...
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
poi ripeto se ognuno pensa che stiamo qui a fregare il prossimo....allora pare inutile continuare a parlare
no non intendevo questo, ma il fatto che già tu non hai rogitato dando la detenzione e a tua volta vorrai prima rogitare il tuo acquisto ci sono altri aspetti fiscali.
Se rogiterai senza aver venduto, non potrai usufruire dei benefici dell'acquisto prima casa.
Devi necessariamente rogitare il tuo appartamento prima e poi nel frattempo puoi organizzare l'acquisto, ma a questo punto il saldo glielo puoi dare.
 

blueworld2000

Membro Attivo
Privato Cittadino
a parte che sarebbero anche affari miei....ma in ogni caso....vengo da una vendita con donazione...e non riceverò i soldi all'istante....dovrò anche chiedere un mutuo...che come ben sappiamo non è immediato...indi per cui i miei tempi sono dilatati....
facendo invece così....avrei il tempo...e di diventare proprietario, e di pagare con calma...l'anticipo ce l'ho da dare...è il resto che manca...(tra l'altro il vecchio immobile non è più mio quindi posso avere accesso alle agevolazioni prima casa)
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
I rischi sono per il venditore :se a lui sta bene così (evidentemente non è un immobile per cui pensa di trovare facilmente un altro acquirente) , l’acquirente è tranquillo.
Il notaio metterà giù un contratto che risponda agli accordi tra le parti.
Certo si spera che qualcuno abbia spiegato al venditore quali rischi corre, nel caso non ricevesse il saldo posticipato.
Poi ognuno fa le sue scelte.
 

blueworld2000

Membro Attivo
Privato Cittadino
l'ha proposto il venditore, nemmeno l'agente di vendita....infatti ha fatto strano anche a me....ma il notaio mi faceva notare che se è tutto scritto sul rogito e se le parti si impegnano...è una vendita come un'altra con un pagamento dilazionato diversamente. E' ovvio che ci sarà una clausola tale per cui se non pago perdo tutto...ma sarei un dannato imbecille :)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto