1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Premessa importante, mai vissuto in condominio, quindi il mio riferimento è sempre stato l’amministratore che per la seconda volta mi combina un danno economico, questo il fatto.
    Dopo l’acquisto della casa, in condominio di 8 unità, mi organizzo per la ristrutturazione, sostituzione dei pavimenti, rifacimento completo impianto idrico ed elettrico, sostituzione porte interne, porta d’ingresso e sostituzione infissi (le finestre).
    Il comune mi informa che potrei procedere a questo tipo di ristrutturazione con la semplice presentazione di una comunicazione con allegata l’autorizzazione dell’amministratore per la sostituzione degli infissi, quelli esistenti messi dal costruttore nel 1979 sono in alluminio color bronzo.
    Mi sono rivolto ad alcuni rivenditori di infissi, che trattano marchi presenti a livello nazionale, e tutti mi informano che non era possibile avere infissi in PVC color Bronzo (era un pellicolato che si usava fino a 2/3 anni fa).
    Faccio presente la cosa all'amministratore e gli riferisco che mi era stato suggerito dai rivenditori il colore castano chiaro per i nuovi infissi.
    L'amministratore ne prende atto e mi rilascia autorizzazione da presentare al comune nella quale oltre alle caratteristiche riferite al risparmio energetico vi è riportato anche il colore dei nuovi infissi e cioè Castano Chiaro.
    Cambio idea e decido di rivolgermi ad un geometra per la presentazione della CIL al comune.
    Montati gli infissi, un condomino incomincia a lamentarsi per il diverso colore, gli faccio vedere l’autorizzazione avuto dall’amministratore e vengo cosi a sapere che l’amministratore non poteva autorizzarmi dato che non vi era nessuna delibera in merito.
    Dopo alcuni giorni i condomini richiedono una assemblea straordinaria nella quale viene deciso che entro 6 mesi devo modificare il colore degli infissi in color Bronzo.
    In assemblea ho dimostrato che tutto era stato fatto su autorizzazione dell’amministratore e non di mia iniziativa.
    L’amministratore si è limitato a dire che ha firmato l’autorizzazione da me presentata senza leggere attentamente che vi era il cambio colore (un bugiardo spudorato che ho da subito contestato).
    Vorrei rivolgermi ad un legale per il risarcimento del danno, 6k euro, che l’amministratore mi ha recato con quella autorizzazione che non poteva rilasciarmi ma alcuni amici mi dicono che la maggiore responsabilità è del geometra che ha presentato la CIL dato che era suo compito sapere che al comune doveva portare la delibera e non l'autorizzazione dell'aministratore.
    Mi domando:” ma un tecnico può pensare che un’amministratore rilascia un’autorizzazione senza che vi sia una delibera?”.
    Secondo voi posso farmi risarcire il danno dall'amministratore?
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non era più semplice fare presente che gli infissi color bronzo non si fanno più ?
     
  3. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    L'assemblea mi ha indicato due fornitori che fanno infissi in PVC color bronzo, risultato........ "Idem con patate". Adesso aspetto che mi arrivi la delibera e poi informo il condominio che neppure i loro fornitori hanno quelli infissi, me li cercassero loro.
    Ma per l'azione legale verso l'amministratore per il danno causatomi cosa mi dici di fare?
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma se devi cambiare gli infissi e quel colore non c'è più hanno voglia di parlare però. Opinione personale . Che si aggiornino
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  5. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Un tecnico darebbe per scontato, che il proprietario, essendo un condomino, sappia cosa si sia deliberato in assemblea e cosa no.

    L'amministratore tiene i conti e lavora per il condominio.

    Se muovi qualche contestazione la muovi al singolo condomino oppure al condominio.
     
  6. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il tecnico, conoscendomi da anni, sapeva benissimo che "il condominio" per me era arabo, ho da sempre vissuto da solo, la casa è stata acquistata 3 mesi prima.
    Se tiene i conti perchè allora mi ha autorizzato?
    Se lavora per il condominio sapeva benissimo che non vi era nessuna delibera per il cambio colore, allora non doveva autorizzarmi.
    E quale contestazione dovrei muovere? L'unica cosa che stò facendo e quella di dimostrare con atti ufficiali che non esiste un PVC Pellicolato "Bronzo", pertanto l'assemblea dovrà delibera il nuovo colore che dovranno utilizzare tutti quelli che cambieranno gli infissi, dopo di che io cambio gli infissi.
    - Ma la mia domanda è questa:" L'amministratore ha responsabilità per avermi autorizzato a fare una cosa che non potevo fare?
    - Una azione legale condannerà l'amministratore a risarcirmi il danno subito?
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Permetti ancora una domanda. Hai preso in considerazione infissi in Al a taglio termico, color bronzo? Presumo esistano ancora.
     
  8. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sul territorio nazionale italiano si segue la logica dell'ordinamento italiano.

    Qualsiasi sia l'idioma di un soggetto. Sia questo arabo o cinese.

    Che il soggetto abbia vissuto da eremita in collina, oppure in una colonia assieme ad altri soggetti stipati in letto a castello, le normative e le procedure non cambiano.

    Precisato cio', dubito che un'amministratore abbia autorizzato alcunche', senza il cosenso scritto del padrone di casa.
    Ovvero il condominio.

    Tutte le parti che lo costituiscono sono di proprieta' indivisa.

    L'autorizzazione al movimento e o al cambiamento, anche di un solo spillo, che e' di proprieta' del condominio, in assenza di permesso, e' uguale ad una autorizzazione emessa dal "primo che passa" davanti all'edificio.

    Se tu sei cosi' "aquila", da intervenire su parti indivise, adulcorando l'effetto estetico di una proprieta' altrui, la responsabilita', e' tua o del primo che passa...?
     
  9. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non so cosa pensare...... già in passato ho letto con rammarico le tue risposte, spero che il tuo "SAPERE" sia altrettanto anche in altri campi e non solo come immobiliarista.
    Se lo staff me lo permette metterò in allegato l'autorizzazione dell'amministratore cosi i tuoi dubbi diventeranno certezze del sapere.
     
  10. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Stamattina te lo stavo quasi per chiedere.
    Con quale forma questa autorizzazione ti e' stata conferita.

    Mi e' sfuggito il passaggio e ho chiuso l'intervento cosi' come e' in essere.

    Se davvero hai cotanta pezza, ti suggerisco, anziche' postarla su un forum, di inoltrarla ad un avvocato o di mostrarla agli altri condomini dissenzienti dell'intervento agli infissi.
     
  11. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    se togli i dati sensibili non c'è problema :stretta_di_mano:
     
  12. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se leggevi con attenzione il mio post leggevi.........
    e ritorno nuovamente alla domanda iniziale:" Il Geometra che per me ha presentato in comune la CIL ha delle responsabilità?
    Doveva immaginare che quella autorizzazione non era valida dato che non vi era stata l'approvazione del condominio?
    In serata pubblico l'autorizzazione dell'amministratore.
     
  13. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si possono verniciare color bronzo? (colore tra l'altro orribile)
     
  14. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Cia' Ma allora sta' autorizzazione non deliberata...???

    Che fine ha fatto..??
     
  15. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    avevo scritto in serata pubblico........ ai ragione, ma in questi giorni sono preso da altri impegni, tranquillo che la post e poi mi suggerirai la migliore soluzione visto che i condomini non ne vogliono sapere di questa autorizzazione data senza delibera e se la pigliano solo con me senza dire un "accidente" all'aministratore, hanno detto:" sono problemi tuoi e dell'amministratore".
     
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Mi permetto di dire che nessuno ti obbligava a scegliere serramenti in pvc: e forse serramenti in alluminio o alluminio-legno color bronzo esistono ancora.

    ma anche i condomini non possono essere troppo rigidi:: se tu non te ne infischiassi, sarebbero problemi del condominio: pensi che avvierebbero una causa?
     
  17. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    In allegato l'autorizzazione dell'amministratore, indeciso se dare mandato ad un legale per farmi risarcire il danno, non vorrei spendere altri soldi senza essere poi risarcito.
     

    Files Allegati:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina