1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. michele1979

    michele1979 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve sto' ,forse.per comprare una villetta e ho chiesto al costruttore di eliminare il garage e farmi la cucina. cosa devo fare per non andare nell illegale? lui dice che prediscpone tutto e dopo l' agibilità mi fà il lavoro.help
    voglio fare le cose per bene -
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se vuoi fare le cose per bene, non puoi fare la cucina in garage.

    Silvana
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E magicamente il garage si trasforma in "taverna" meglio conosciuta come "caverna".
    Più illegale di questa.
    E' una prassi oramai usuale, ma non è legale.
    Pretendi una modifica in corso d'opera al Comune e poi in catasto, così sarà legale.
     
  4. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Forse vuol utilizzare gli scarichi per togliere lo sporco di cemento attorno ai ferri dei plinti del fabbricato.
    Comunque si pone il problema di trasformare l'attuale cucina in garage:sorrisone:
    :rabbia:
     
  5. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ed anche un modo come un altro per abituarsi all'idea del domani, trascorrendo già da ora le giornate nell'aldilà.:sorrisone:
     
    A carlor piace questo elemento.
  6. archibaldi

    archibaldi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Per variare un progetto approvato da un Comune occorre presentare un altro progetto "in corso d'opera" redatto da un professionista. Questo comunque non vuol dire che la cosa si possa fare , dipende da tante cose che solo un professionista può analizzare e valutare. Se si presenta una variante in corso d'opera i lavori , per legge , si dovrebbero fermare in attesa del responso Comunale. E' probabile però che un incremento di Superficie Agibile non venga concessa anche perché normalmente chi ottiene il Permesso di Costruire per un edificio residenziale ha quasi sempre sfruttato tutta la S.A. concedibile per quella zona.Ricordiamoci comunque che la Legge Tognoli prevede obbligatoriamente un posto auto o un box per ogni unità abitativa di nuova costruzione, quindi se , per ipotesi , tu riuscissi a trasformare il box in cucina dovresti almeno avere un posto auto nel terreno di tua proprietà o acquistarne uno nelle vicinanze e che diventerebbe pertinenziale all'immobile . Cordiali Saluti Arch. Gabriele Baldi Caproriti
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La risposta giusta te la data il costruttore, ma per metterti nei guai nell'avvenire.:stretta_di_mano:
     
  8. Giulina

    Giulina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusate se mi intrometto. Ho una casa piccola , giardino in cui posso mettere tre macchine e mi piacerebbe avere la cucina vicina all'orto (ipotesi) e al piano terra visto che sono vecchia , mi fanno male le gambe ecc ecc. Non è possibile LEGALMENTE trasformare un garage in una cucina ? Chiedo
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    legalmente se il locale non è a norma, non si può fare, potresti creare un locale cottura, per tua comodità, senza presentare nessuna richiesta in comune non fare modifiche, crea solo l'allacciamento degli impianti che ti necessitano. ma sempre con patema d'animo:stretta_di_mano:
     
  10. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Pensi forse al libro "Il crudo e il cotto" di Claude Lévi-Strauss?
     
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' tutto possibile, ma il consiglio è di farsi seguire da un tecnico del luogo a conoscenza dei luoghi e delle capacità edificatorie della tua proprietà.
     
  12. michele1979

    michele1979 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    vorrei sapere se il costruttore prima di chiedere l' agibilità al comune puo' fare ora qalcosa per farmi fare la cucina invece che il box.....visto che fuori ho il giardino e sufficente spazzzzzio per due auto?

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    quindi io cosa dovrei dire al tipo?
     
  13. archibaldi

    archibaldi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il costruttore deve presentare tramite un professionista una variante in corso d'opera ma sarebbe meglio invece che il professionista venisse incaricato di verificare presso gli uffici dell'Edlizia Privata che possibilità ci sono di fare questa variante . Meglio pagare 200 o 300 euro di consulenza preventiva ( potresti offrirti di pagarla ) che non fare una pratica molto costosa e lunga rischiando di vedersela respingere. Non sono assolutamnte in grado di dirti che speranze puoi avere perché solo un professionista del posto può fare tutte le verifiche e i colloqui che diano certezze di fattibilità . Buona fortuna e saluti . Arch. G. Baldi Caproriti
     
  14. Giulina

    Giulina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In urbanistica si definisce destinazione d’uso di un immobile l’insieme delle modalità e delle finalità di utilizzo del manufatto edilizio.
    Tra le diverse destinazioni d’uso, vi sono quella residenziale, quella commerciale o quella industriale.

    E’ frequente trovarsi di fronte alla possibilità, o alla necessità, di dover mutare la destinazione d’uso per la quale un’unità immobiliare è stata progettata, realizzata ed utilizzata per lungo tempo.
    Può essere il caso, ad esempio, della trasformazione di un loft, caratteristica tipologia edilizia di origine industriale, in abitazione.
    Oppure si può decidere di trasformare dei locali terranei usati come abitazioni, in locali commerciali, destinazione più consona alle abitudini di vita contemporanea.

    Per poter effettuare un mutamento di destinazione d’uso per* un immobile, è indispensabile richiedere i necessari titoli autorizzativi, in mancanza dei quali si configurerebbe un abuso edilizio.

    Per prima cosa, è necessario verificare che il locale Piano Regolatore consenta il cambio di destinazione nella zona oggetto dell’intervento.
    In secondo luogo, bisogna distinguere il caso in cui, per cambiare l’uso dell’immobile, sarà necessario effettuare delle opere edilizie da quello in cui ciò non occorrerà.
    Nel caso in cui il cambiamento d’uso sia semplicemente funzionale e non comporti, quindi, l’esecuzione di opere, è possibile ottenerlo semplicemente presentando una Denuncia di Inizio Attività, a firma di un tecnico abilitato.
    Se invece, per poter svolgere delle nuove funzioni, è necessario compiere delle modifiche strutturali o distributive, bisognerà richiedere un Permesso di Costruire.

    In ciascuno dei casi il cambiamento potrebbe essere oneroso, cioè necessiterà del pagamento di un contributo per gli oneri di urbanizzazione. Ma, a questo proposito,* l’obbligo cambia in base alla normativa regionale.

    Attenzione, però: alcuni regolamenti condominiali contengono prescrizioni che vietano specifiche destinazioni d’uso. Pertanto, in questo caso, non sarà sufficiente che la strumentazione urbanistica consenta questo tipo di intervento, ma andrà preventivamente richiesto il parere dell’assemblea condominiale.

    Contestualmente all’ottenimento del titolo autorizzativo e alla esecuzione di eventuali lavori, bisognerà presentare una dichiarazione di variazione d’uso catastale, all’Ufficio dell’Agenzia del Territorio competente, in quanto, modificando la categoria edilizia, cambieranno anche la rendita catastale e i relativi parametri per il calcolo dell’imposta (ICI).

    Infine, prima di passare al nuovo utilizzo dell’immobile, bisognerà richiedere al Comune il Certificato di agibilità, allegando i permessi ottenuti, la dichiarazione di variazione catastale e tutta la rimanente documentazione necessaria.
     
  15. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Giulina, ma sei al corrente di tutto.
    Brava.
     
  16. manolis

    manolis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Tra l'altro il Permesso di Costruire si rende necessario anche perchè (presumo) saranno variati anche i prospetti, a meno di non volere la cucina con porta basculante o simile e probabilmente senza finestra.
     
  17. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Per avere tale permesso in Giappone il richiedente deve dimostrare di possedere un numero di box/posti auto almeno uguale al numero delle auto. Perché se no dove parcheggi quando sei a casa?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina