• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ladyfinanza

Membro Ordinario
Professionista
Buon pomeriggio, sto vendendo casa e qualche giorno fa l'agenzia mi ha portato una proposta di acquisto senza assegno. La motivazione è stata che i proponenti hanno i soldi vincolati e occorre un po' di tempo per svincolarli.. Non ho ancora accettato, la scadenza è tra 10 giorni. Mi chiedevo se avesse valore una proposta senza assegno, e in caso di ripensamento da parte loro, cosa accadrebbe?
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Mi chiedevo se avesse valore una proposta senza assegno, e in caso di ripensamento da parte loro, cosa comporterebbe aver firmato senza assegno?
La proposta è valida, ma senza caparra sarebbe più difficile far valere le proprie ragioni, se cambiano idea.
Ovvero ; se tu accetti ( e l'accettazione viene comunicata al proponente), sorge un normale contratto preliminare, con le relative reciproche obbligazioni , per te di consegnare il bene promesso e per l'acquirente di pagare la somma promessa.
Se il promissario acquirente non procede con l'acquisto , sarà inadempiente; ma per avere il risarcimento del danno subito ( ad es, provvigioni), non avendo caparra da trattenere dovrai fargli causa. E non potrai vendere ad altri nel frattempo.

Il mio suggerimento è di aspettare che svincolino i soldi , oppure di aspettare un cliente più... serio. Avere i soldi vincolati è un loro problema, non deve diventare il tuo problema.
Ultima possibilità, fai una accettazione condizionata alla consegna di assegno di caparra entro tot. giorni ; no assegno, no contratto efficace ( e no provvigioni) , senza altre conseguenze per te.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buon pomeriggio, sto vendendo casa e qualche giorno fa l'agenzia mi ha portato una proposta di acquisto senza assegno. La motivazione è stata che i proponenti hanno i soldi vincolati e occorre un po' di tempo per svincolarli.. Non ho ancora accettato, la scadenza è tra 10 giorni. Mi chiedevo se avesse valore una proposta senza assegno, e in caso di ripensamento da parte loro, cosa accadrebbe?
La conclusione di un contratto preliminare di acquisto (quale potrebbe essere la proposta d'acquisto accettata e di cui sia stata data comunicazione al proponente dell'avvenuta accettazione) non necessita obbligatoriamente della caparra confirmatoria (a questo immagino ti riferissi quando parlavi dell'assegno).

Lasciare un assegno scoperto in agenzia non risolverebbe la questione, in quanto la caparra, per sua stessa natura, dovrebbe essere "data" affinchè si consideri tale e possa essere messa in gioco efficacemente.

Ricapitolando: il contratto è valido ma se qualcuno diventasse inadempimente (ad esempio per un ripensamento) non si potrebbe provvedere ad incamerare la caparra (o a restituirla raddoppiata) e si potrebbe contare solo su un'eventuale richiesta di risarcimento del danno che dovrebbe essere opportunamente dimostrato.

In attesa che si svincolino i soldi degli acquirenti, qualora ritenga di voler accettare la proposta, potresti comunque quantificare una penale qualora entro un determinato lasso di tempo non venisse versata una determinata caparra.
 

ladyfinanza

Membro Ordinario
Professionista
Consiglio cercarsi un compratore serio che non ti paghi in patate e pomodori. Fare una proposta senza soldi mi mancava!!!:risata::risata::risata::risata:
Non è nemmeno la prima volta che mi capita. Prima di affidarmi all'agenzia, c'era una coppia che voleva acquistare la casa. Si tirarono indietro appena gli dissi che per bloccare la casa (dato che dovevano fare tutta la pratica per il mutuo e sarebbe passato un bel po' di tempo) occorreva un anticipo. Pensavano di bloccarla senza versare nemmeno un euro.
Grazie per le risposte, aspettiamo e vediamo come si evolvono le cose. Non credo siano poco seri, però è sempre bene sapere come regolarsi in alcune situazioni
 

n3m3six78

Membro Assiduo
Privato Cittadino
un'agenzia che porta proposte senza assegni è da evitare come la peste, un acquirente che non ha 5000 euro in banca per allegarli ad una proposta ancora peggio
 

ladyfinanza

Membro Ordinario
Professionista
No, non sono le stesse persone. Devo precisare alcune cose altrimenti sembra che mi sia affidata a un incompetente. L'agente non mi ha consegnato ancora la proposta, me l'ha fatta leggere in via preliminare, specificando che aspetta l'assegno per darmela. I proponenti hanno certamente i 10.000 di caparra perché sono stati loro a chiedere se potevo accontentarmi di questa cifra, dato che devono sbloccare dei buoni in banca. Questione di pochi giorni, hanno detto. Era più che altro una mia curiosità capire cosa accadrebbe, in caso di ripensamento nell'arco di questi giorni necessari per lo sblocco.
 

ladyfinanza

Membro Ordinario
Professionista
Salve, vi lascio un piccolo aggiornamento.
Ad oggi non hanno ancora portato l'assegno, apparentemente per impegni di lavoro che non gli hanno permesso finora di liberarsi.
Premesso che a me sembra strano non trovare una mezz'ora per portare un assegno, anche dopo orario di chiusura, se fossi io andrei sotto casa dell'agente per darglielo alle 8 di sera.. Premesso anche che la proposta scadrebbe martedì 31, e che ancora non la ho firmata perché l'agenzia aspettava di inserire il numero di assegno.. Come mi consigliate di muovermi in caso di nessuna novità entro martedì?
 

n3m3six78

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Nel primo messaggio hai scritto che la proposta non è stata accettata , non vedo dove sia il problema . Anche se scade il prossimo anno tu non hai vincoli , infatti finché non firmi é irrevocabile solo per il proponente
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
Ti conviene far scadere la proposta. C'è anche l'ipotetico (ma reale) rischio che se non ricevi una caparra e l'affare va a monte per colpa loro, poi l'agenzia pretende la provvigione anche da te e devi pagare di tasca tua in attesa di rivalerti sull'acquirente che farà di tutto per non risarcirti.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Premesso anche che la proposta scadrebbe martedì 31, e che ancora non la ho firmata perché l'agenzia aspettava di inserire il numero di assegno.. Come mi consigliate di muovermi in caso di nessuna novità entro martedì?
Senza dubbio il consiglio è di non firmare la proposta, senza caparra.
Se troveranno il tempo di consegnare un assegno bene, altrimenti....cerca acquirenti più seri.
Oltretutto avevi scritto che "devono sbloccare dei buoni in banca"; per fare ciò basta dare l'ordine , non è questione di avere poco tempo....
 

ladyfinanza

Membro Ordinario
Professionista
So che hanno avuto problemi con lo sblocco dei soldi, quindi l'assegno è stato gentilmente anticipato dai genitori. Il "problema", si fa per dire, è che abitando fuori zona, ed essendo in piena estate, se la prendono comoda.
Il mio interesse è vendere, poiché il prezzo offerto è interessante, ma pare sia rischioso accettare la proposta così com'è? L'agenzia riceverebbe la provvigione al rogito.
 

ludovica83

Membro Vintage
Privato Cittadino
Salve, vi lascio un piccolo aggiornamento.
Ad oggi non hanno ancora portato l'assegno, apparentemente per impegni di lavoro che non gli hanno permesso finora di liberarsi.
Dipende da quali prodotti finanziari hanno effettivamente acquistato

ES:
:riflessione: se hanno investito in fondi... la legge prevede entro 15 giorni...
Ma in 7 giorni è anche possibile ricevere i soldi...

Ora tu hai scritto il 21 sabato, 22 domenica...
Se lunedì si son precipitati in banca o hanno fatto richiesta online entro le 14... fai conto che nella migliore delle ipotesi i soldi li vedono sul conto il 30...

Ma dipende in cosa hanno investito... e sottoscritto... perché le tempistiche possono essere anche maggiori...


Oltretutto avevi scritto che "devono sbloccare dei buoni in banca"; per fare ciò basta dare l'ordine , non è questione di avere poco tempo....
Anche qui... dipende... perché vanno letti i contratti...

Ad esempio... (senza dire che banca...)
Buoni risparmio

"La Banca, una volta accettata la richiesta di svincolo anticipato, rende disponibile sul conto la somma entro il terzo Giorno Lavorativo successivo all’estinzione del vincolo, previa applicazione della riduzione del tasso di interesse indicata nelle Condizioni economiche per l’ipotesi di svincolo anticipato. Qualora la richiesta di svincolo anticipato, presentata alla Banca per iscritto o tramite i servizi per operare a distanza della Banca, sia fatta nei primi dieci giorni di ogni inizio trimestre (gennaio, aprile, luglio e ottobre) il termine di tre giorni per il riaccredito decorre dal primo giorno lavorativo successivo al decimo giorno."

So che hanno avuto problemi con lo sblocco dei soldi, quindi l'assegno è stato gentilmente anticipato dai genitori. Il "problema", si fa per dire, è che abitando fuori zona, ed essendo in piena estate, se la prendono comoda.
... si saranno fatti fare un bonifico sul conto per poi fare un assegno...
in questi casi 24h/48h i soldi son sul conto... e loro liberi di rilasciare l'assegno.

Il resto della cifra la coprono con un mutuo?
O altra liquidità investita?

L'agenzia matura il diritto alla provvigione quando tu firmi...

Resta il fatto che se uno deve comprare casa.... e pensa di farlo a breve... i soldi li prepara già sul conto corrente... o almeno si informa precedentemente delle tempistiche precise.
Ti devi preoccupare tu... dell'approvvigionamento dei soldi altrui... :riflessione:
 
Ultima modifica:

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Resta il fatto che se uno deve comprare casa.... e pensa di farlo a breve... i soldi li prepara già sul conto corrente... o almeno si informa precedentemente delle tempistiche precise.
Ti devi preoccupare tu... dell'approvvigionamento dei soldi altrui... :riflessione:
Ben detto!!! Firmi quando ci sono i soldi, se sono davvero intenzionati all'acquisto chiederanno una proroga delle tempistiche...
 

venere116

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Lasciare un assegno scoperto in agenzia non risolverebbe la questione, in quanto la caparra, per sua stessa natura, dovrebbe essere "data" affinchè si consideri tale e possa essere messa in gioco efficacemente.

Ricapitolando: il contratto è valido ma se qualcuno diventasse inadempimente (ad esempio per un ripensamento) non si potrebbe provvedere ad incamerare la caparra (o a restituirla raddoppiata) e si potrebbe contare solo su un'eventuale richiesta di risarcimento del danno che dovrebbe essere opportunamente dimostrato.
MA SE SULLA PROPOSTA C'E' SCRITTO 1000€ E NON VIENE CONSEGNATA NELLE MANI DELL INTERMEDIARIO? VALE LO STESSO DISCORSO O PERCHE IL CLIENTE HA FIRMATO CHE AVREBBE CONSEGNATO A CAPARRA IL GIUDICE LO CONDANNEREBBE A DARE LA CAPARRA PROMESSA?
OLTRE POI AD EVENTUALE SOMMA PER DANNO CAGIONATO SE DIMOSTRATO COME DICI QUI SOPRA
PERCHE QUI SOPRA MI SEMBRA DI AVER CAPITO CHE NELLA PROPOSTA NON C'ERA SCRITTO NESSUNA CAPARRA
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
I vincoli fanno firmati quando si hanno dei vantaggi nel firmarli. Il vantaggio nella vendita è solo e soltanto l'incassare dei soldi alla firma (in proporzione al valore totale)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Recesso contratto di mediazione
Salve si può recedere da un contratto di mediazione della durata di un anno, ma in 8 mesi neanche l'ombra di un appuntamento?
Balian ha scritto sul profilo di Andrea Gurieri.
ti lascio il mio num se ti servono info su come fare socio di capitale in una immobiliare +39 3348484943 ( contattami prima su WA gentilmente che ho un fuso orario -6 sono in canada )
Alto