1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si è discusso in questo Forum sul ”quantum” da pagare al mediatore per il suo intervento in occasione dell’acquisto o della vendita o anche dell’affitto di un immobile o di una azienda da parte dei clienti.
    L’argomento non è postato per sapere se esistono o meno le tariffe applicate dagli AI o gli usi locali determinati dalle giunte camerali, ma se queste tariffe provvigionali richieste dagli Agenti Immobiliari siano dagli stessi coscienziosamente ritenute basse, giuste o alte alla luce di quanto si legge nei vari argomenti ed in considerazione della scarsa o mediocre capacità o professionalità di tanti Agenti Immobiliari?
     
  2. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .....bel quesito antonello, credo che la provvigione sia legata più alla difficoltà della vendita e all'abilità di messa in relzione del mediatore, più è complessa e più pùò chiedere , poi c'è anche il carattere del mediatore che incide ho visto molte volte agenti che con persone oneste e timorose comportarsi da "leoni" e chiedere spropositi mentre con ricchi e potenti agire per 4 soldi con la speranza di avere un altro tozzo di pane non capendo che solo l'atteggiamento inverso permette di fare nuovi affari ed accrescere il proprio prestigio.................:fico:
     
    A Antonio Troise e Marina Langella piace questo messaggio.
  3. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Il ragionamento è giusto.

    Però se ci mettiamo a fare il processo alle intenzioni non la finiamo più.

    Un mediatore mediocre si può sentire, in buona fede, bravo e professionale e chiedere quindi una percentuale alta.
    Oppure succedere il contrario.
    Io credo che sia meglio seguire per tutti il range delle percentuali che si usano nelle varie zone d' Italia.

    Aggiunto dopo 1 :

    ...poi se ho un affare tra le mani, per esempio, di 5 milioni di euro, certo non posso andare a chiedere il 3% a ciascuna parte...
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  5. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .....no graf è una forma mentis che si presenta spesso, la standardizzazione aiuta solo i mediocri e gli incapaci non certo aiuta a crescere se stessi e la categoria. del resto ciò che ho detto lo hanno riscontrato anche in altri settori imponendo il libero mercato per non" appiattirlo".......:fico:
     
  6. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ma chi lo stabilisce che l'operato di un agente immobiliare rientra nella classe di qualità del "giusto" del "coscenzioso" dell"alto" o del "basso" ?
    L'agente stesso, il cliente, un soggetto terzo?
    Chi sentenzia che un agente merita 10 un altro 5 e un altro zero?
    Chi certifica l'abiltà nelle trattative di un agente, la sua simpatia o il suo sorriso a 32 denti?
    Siamo nel territorio dell'opinabile, un territorio simile a quello delle sabbie mobili o di una enestricabile foresta tropicale.
    Se volete cominciare a soffire di labirintite fate pure.

    Non createvi dei problemi là dove non ci sono.

    Un mediatore è riuscito a concludere una vendita con succcesso, con onestà e con piena soddisfazione delle parti?
    Bene, merita la provvigione stabilita. Se non è riuscito, significa che dovrà fare meglio alla prossima occcasione e che per questa volta non merita di essere pagato.
    Se è superbravo il passaparola lo premierà con un aumento degli affari non certo con un aumento della percentuale sulla singola compravendita.
    Il lavorare in modo coscenzioso è sempre premiante; sul numero delle fatture però, e non sulla consistenza delle stesse.
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non stiamo creando problemi, questi ci sono già......................purtroppo.
    Quando, ogni tanto, mettiamo la testa fuori dall'orticello sentiamo qualche isolata lamentela da parte dei clienti.
    L'utilizzo di nuovi strumenti (questo forum per esempio) offre la possibilità di stare in contatto con altri sconosciuti e al di fuori dell'orticello e fa constatare che le lamentele non sono isolate, tutt'altro!
    Questi "altri", altro non sono che i "clienti".
    Raccontano le loro disavventure immobiliari con dovizia di particolari ed il più delle volte la causa delle disavventure è da attribuibire alla scarsa preparazione o addirittura all'ignoranza dell'AI.
    Ed a questo punto che mi chiedo: è giusto pagare perchè c'è una legge che lo impone e che tutela anche l'AI scarsamente preparato o addirittura ignorante in materia?
     
  8. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    ..il lavoro coscenzioso è a prescindere , le trattative non sono tutte uguali hanno difficoltà diverse che non sono legate al valore del bene mediato ma da altri fattori dove qualsiasi A.I anche se di "primo pelo" si accorge........
    .............io tratto e contratto la provvigione ogni volta dove il cliente ha diritto non solo di non accettare ma di vendere il bene per altre strade non chiedendo l'esclusiva pertanto permettimi di poter dire che se il bene è venduto è grazie anche alle mie "particolari capacità, canali e lato b" pertanto "proporziono" in concerto con il cliente la provvigione........................:risata::risata::risata:
     
  9. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Credo che questa discussione può essere interessante se si intende la domanda iniziale di Antonello come:
    - "secondo voi, il 2% (per parte) nelle compravendite e 1 mensilità (per parte) negli affitti, sono percentuali giuste?...eque?".
    A questa domanda io risponderei: sì. Considerando tutto, sì.
    Capisco che per una casa da 500.000 euro diventerebbero 10.000 euro per ciascuna delle parti da tirarsi fuori di tasca. E possono sembrare tanti.
    Bisogna però considerare in quali condizioni lavorano le agenzie immobiliari in Italia. Quasi sempre senza mandato scritto e in concomitanza con una, due, tre, quattro, (ecc...) altre agenzie; con spese di gestione e pubblicità interamente a proprio carico. Spese che recuperi in parte solo quando concludi un affare altrimenti ...ti ciucci il dito.
    Senza contare tutte le volte che veniamo scavalcati senza nemmeno mai accorgersene (chissà quante volte mi sarà capitato :occhi_al_cielo:).
    Insomma il guadagno del singolo affare ti ripaga anche di tutte le volte che hai lavorato a vuoto e quindi in rimessa.
    Io queste cose le spiego ai clienti, ma c'è sempre il furbetto di turno che ti risponde: "...e cosa c'entro io con il tempo e i soldi che vi hanno fatto perdere gli altri...?".
    Al che io rispondo (non trattenendo, nel tono della voce, un velo di sottile polemica :rabbia:):
    - "gentile signore, lei lo sa, vero, che quando va dall'ortolano a comprare una mela e la paga 1 €, in quell'euro sono comprese (in percentuale) anche tutte le mele che l'ortolano non ha venduto e che gli sono marcite in negozio?".
    E' una legge di mercato, e alla fine, il nostro è un lavoro come tanti altri e di agenti immobiliari che si sono arricchiti come alcuni notai o commercialisti, io ne conosco pochi.
     
  10. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sai quante volte mi capita di incontrare artigiani, commercianti , professionisti , che sono scarsamente preparati ma che finché non provo di aver ricevuto un danno o una mancata prestazione, mi tocca pagare lo stesso? Quindi é giusto pagare un AI ed ovvio che chi non é soddisfatto può rivolgersi alla legge. :triste:
     
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E a discussioni di questo tipo è rivolto l'argomento.
    L'esempio che fai è calzante.
    Ma se il fruttivendolo fa vedere al cliente le mele buone e quando riempie la busta gli rifila solo mele marcite?
    In questo caso il cliente è tenuto a pagare quella merce anche se imbustata e pesata?
     
  12. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    No, ma infatti spesso capita il cliente che si appiglia a qualche cavillo per dimostrare che non hai lavorato alla perfezione e poterti così chiedere (e ottenere) lo sconto.
     
  13. immpittaro

    immpittaro Ospite

    scritto da Enrikon............
    il singolo affare NON dovrebbe ripagare gli affari andati a vuoto per colpe NON nostre ma dovrebbe ripagare solo il lavoro svolto.......non è giusto che si sia costretti a vedere il ns lavoro così nel 2010.....mi sembra uno dei più grossi limiti del ns mestiere che fanno quasi sembrare il guadago solo frutto del CASO:rabbia:
     
  14. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Eh, ma questa è l'amara realtà.
    D'altronde se le consuetudini, qui da noi, fossero che l'agenzia lavori sempre in esclusiva e con rimborso spese, le percentuali delle mediazioni potrebbero anche essere più basse, non ti sembra?
    Non capisco poi cosa tu intenda per: "...guadagno frutto del caso" :shock:
     
  15. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    anche il voler sempre giustificare o spiegare il perché si chiede quella provvigione, denota un nostro punto debole, praticamente dimostriamo che non ne siamo molto convinti e automaticamente il cliente si sente autorizzato a chiederci lo sconto. Chiarire quindi fin dall'inizio il compenso. Per gli sconti c'é sempre tempo, ma senza ricatti morali.
     
  16. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Personalmente io mi rifaccio alle quotazioni della camera di commercio della mia città, per cui non ho da spiegare nè da giustificare niente.
    Se poi capita il cliente che ti chiede: " ...ma non è un po' troppo il 2% per non fare un ca...o?"; allora, se vedo che ne vale la pena, gli spiego dei costi che un'agenzia immobiliare deve sostenere e di tutte le volte che lavora a vuoto. Ma non me ne faccio un problema perchè i "tariffari" non li ho fatti io.
     
  17. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Va bene la quotazione della CCIAA e vanno anche bene le spiegazioni che diamo circa il perchè della provvigione.
    Ma se un AI non sa che, giusto per citare un esempio che non è esaustivo, la taverna non è cucina, che la mansarda non è un sottotetto, che l'immobile pignorato è difficilmente compravendibile, che proviene da una donazione, che ........(ne abbiamo letto sino alla nausea) e che invece pretende le provvigioni e minaccia anche le vie legali?
    Ecco..........in questi casi vorrei sapere se la provvigione richiesta è coscienziosamente giusta............ai sensi dell'art...........ecc.
     
  18. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sai Antonello, molto probabilmente io vivo in un'altra realtà, dove se il fruttivendolo mi vende delle mele marce gliele riporto indietro ( non si può vendere della merce avariata!) e se me le fa pagare lo stesso ha perso un cliente e io il dessert. Ma l'agente immobiliare che descrivi tu, che potrebbe essere un incompetente o peggio ancora un truffatore, é giusto ti chiedi, che abbia la provvigione? Se lo chiedi a me ti dico di no, ma se va per vie legali, sarà la legge a stabilirlo.E poi tutto questo diritto alla provvigione non mi sembra così scontato, anzi, direi che la legge tuteli proprio poco gli AI, basta un piccolo cavillo legale per far saltare la provvigione a tanti AI che lavorano con coscienza. Se c'é una pecora nera...pazienza, si brucerà da sola.
     
  19. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Le quotazioni delle cciaa NON sono il nostro tariffario... :rabbia:
     
    A leonard piace questo elemento.
  20. mvici

    mvici Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Carissimi,
    Sono sicuramente un ingenuo e non sono avvezzo al vs. modo di pensare ma:

    In TUTTE le altre compravendite il prezzo e' netto e include:
    Tasse, margine [il vs. guadagno], spese di gestione, magazzino, spedizione, garanzia,
    supporto post-vendita, ...

    Provate a dire a chi acquista un televisore, un'auto, uno spazzolino, una pera, ..., che:
    1) Il prezzo e' V.
    2) Deve pagare il 3% al negoziante.
    3) Se gli piace il televisore, auto, ..., deve cominciare a versare il 10% di V.
    4) Deve incontrarsi con Sony, Hitachi, Philips, Pioneer, ... per dargli un anticipo
    5) Deve andare da un tizio che comincia con "N" a pagare V% + W% + X% + Z% + ...
    6) Voi che siete i venditori non siete responsabili in nessun modo del prodotto. [garanzia]

    Quanti televisori, auto, spazzolini, pere, ..., riuscireste a vendere cosi'?

    Pensateci, perche', per quello che ne so, siete gli unici, assieme ai vs. amici [N+C+S+...]
    a potervi permettere di comportarvi cosi' in barba alle normative Europee di compravendita.

    Saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina