1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,

    vorrei fare una proposta di acquisto su un immobile sul quale è stata effettuata una donazione.

    La situazione è la seguente:

    Il figlio unico dona la casa ai genitori (evidentemente per motivi fiscali); il padre muore e lui ridiventa proprietario della quota del padre.

    Ho letto che quasi tutte le banche rifiutano mutui su immobile da donazione.

    E' vero? Conoscete qualche banca che non fa storie?

    C'è una soluzione al problema?

    Inoltre, in caso di concessione positiva del mutuo, se compare un erede legittimo cosa rischio (perdo casa e soldi oppure ho diritto al risarcimento del danno?)?

    Vi prego di aiutarmi!

    GRAZIE MILLE
     
  2. Silano

    Silano Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Devi essere piu' preciso.
    La donazione a quanto risale ?
     
  3. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sorry

    La donazione è di qualche anno fa. Leggendo su Internet ho letto che è possibile ricorrere alla risoluzione per mutuo dissenso in quanto il donante è ancora in vita.
    In questo caso, da quanto leggo, dovrei essere tranquillo. Giusto?

    Non dovrebbero esserci problemi per la risoluzione se uno dei cessionari è morto?

    Ricapitolando:
    A (Figlio unico) dona a B (Madre) e C (Padre) l'appartamento.
    C muore e A riprende, per successione, la quota che gli compete (25%).
    Ora l'immobile è di proprietà di A (25%) e B (75%).

    E' fattibile la risoluzione per mutuo dissenso? Mi tutela da eventuali rivendicazioni di eredi sorti dopo (figli legittimi)?

    Grazie mille
     
  4. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    La facoltà di mutuo dissenso pero' non puo' essere esercitata da C in quanto non in vita e non e' trasmessa per via ereditaria. Quindi fra A e B puoi annullarla ma non fra A e C.
     
  5. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Perchè non è trasmessa per via ereditaria? A è il figlio unico.
     
  6. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Perche' la facoltà negoziale di recedere si e' estinta con la morte del donatario. Quindi la donazione fra A e C non potrà essere sciolta per mutuo dissenso.
     
    Ultima modifica: 5 Ottobre 2013
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  7. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Quindi a questo punto non ho più soluzioni giusto?
     
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Di evitare che figuri quella donazione credo di no.
     
  9. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Intendevo soluzioni per l'acquisto dell'immobile senza rischi che qualche erede legittimo spunti all'improvviso....
     
  10. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Per ora visto che A e' in vita non corri questo rischio :)
     
  11. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Si ma visto che A è giovane (e augurandogli altri 100 Anni di vita) non sarò mai sicuro giusto?
     
  12. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Secondo me no non sarai mai sicuro se non dopo 10 anni dall'apertura della successione di A.
     
  13. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Purtroppo...... A è stato proprio stupido a donare l'immobile
     
  14. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Anche dopo 20 anni dalla donazione con A ancora in vita non dovresti correre rischi.

    Diciamo che comunque il rischio e' ridotto all'eventuale lesione della quota di legittima degli eredi di A.
     
  15. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Si ma se compro casa rischio di perderla se sbuco un erede legittimo giusto?

    Poi le banche dubito che mi concedano un mutuo. Che cavolo!!!
     
  16. Silano

    Silano Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Con la legge del 2005 dopo 20 anni dalla donazione il bene e' intangibile da parte di chiunque (( nn vuol dire che si perde il diritto alla legittima che si puo' sempre far valere, si perde solo il diritto di rifarsi sul bene ogg di donazione e le banche danno il mutuo)
     
  17. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    A meno che non sia stata trascritta un'opposizione alla donazione da parte del coniuge e dei parenti in linea retta del donante
     
  18. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    non sn passati 20 anni quindi niente vendita.sigh.
     
  19. Silano

    Silano Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ovviamente,ma deve essere stata trascritta entro i 20 anni e rinnovata ogni 20 anni:fico::fico:
     
  20. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    nn ho speranze quindi?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina