1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. kobe2015

    kobe2015 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    sono nudoproprietario di un appartamento comprato con i risparmi. L'usufruttuario è da 2/3 anni che non paga le spese ordinarie del condominio, ha 96 anni anni, un figlio che probabilmente si intasca la pensione e non è più residente lì ma in un ospizio. Adesso l'amministratore, tramite avvocato, mi chiede a me i soldi (circa 6.000€ riscaldamento compreso) in quanto la legge n. 220/2012 ha mutato il quadro della situazione nei rapporti con il condominio:
    "Il nudo proprietario e l'usufruttuario rispondono solidalmente per il pagamento dei contributi dovuti all'amministrazione condominiale".
    Io adesso mi ritrovo a dover pagare questi soldi con un piano di rientro veloce e non consono alle mie possibilità (ma per non avere problemi cercherò di pagare...).
    Io non posso vendere, affittare, rientrare dei soldi delle spese di condominio, usare l'appartamento...secondo l'amministratore dovrei solo pagare.:disappunto::disappunto:
    Mi hanno sconsigliato l'azione legale verso l'usufruttuaria, vista l'età, la pensione minima, etc
    Il figlio vorrebbe cedere l'usufrutto a me, ma comunque questo ha un costo... più o meno a quanto ammonta?
    Si può fare a un CAF o simile? Almeno io potrei rientrare delle spese, affittandola o vendendola.
    Grazie mille per la vostra disponibilità
    Cordiali Saluti e Buone Feste :shock:
     
  2. kobe2015

    kobe2015 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nessuna soluzione?:shock::shock::shock:
     
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Se l'usufruttuaria e' d'accordo, visto che non abita e probabilmente non abitera' mai piu' l'immobile, secondo me una soluzione si trova. Importante e' che sia in condizioni di intendere e volere.

    - Potrebbe venderti il diritto (serve il notaio) e qui diventeresti piena proprietaria.

    - Potrebbe affittarti l'immobile con un regolare contratto.

    - Potrebbe conedertelo in comodato d'uso gratuito.

    Il dubbio che mi sorge e' che mi suona strano che l'usufruttuario venda, affitti ecc. proprio al nudo proprietario.

    E' solo un mio dubbio da approfondire, bisognerebbe sentire un legale o un notaio se la cosa e' regolare.

    Devo scassare nuovamente il nostro @Avv Luigi Polidoro ma niente paura: e' un tipo cordiale e preparato se passa di qui ci risponde.
     
    A Bagudi e Avv Luigi Polidoro piace questo messaggio.
  4. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ciao @miciogatto , è sempre un piacere rispondere su tua chiamata, perché si tratta soltanto di concordare con quanto hai già scritto ;) :stretta_di_mano:: come hai già scritto, l'usufruttuario cedrà il diritto al nudo proprietario con un regolare contratto di compravendita; le parti dovranno quindi rivolgersi ad un notaio.
    Per quanto concerne il valore dell'usufrutto, @kobe2015 dovrai contrattare : come per l'acquisto della piena proprietà e di qualsivoglia altro diritto, compratore e venditore dovranno trovare una sintesi delle contrapposte pretese.
    Esiste una tabella per calcolare il valore dell'usufrutto, di seguito ti indico un link

    Tabelle Coefficienti Usufrutto e Nuda Proprietà 2015 - Studio Legale Andreani

    ma si tratta di un valore rilevante ai fini fiscali (cioè per calcolare le imposte dovute).
    Il valore di mercato è libero.
     
    A miciogatto e Bagudi piace questo messaggio.
  5. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    mah! a mio avviso te lo dovrebbe
    cedere gratis, in alternativa potresti iniziare una causa, pagheranno gli eredi e ti fai ridare anche i 6000
     
  6. kobe2015

    kobe2015 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gli eredi non pagheranno se rinunciano all'eredità :confuso::cauto::cauto:
    Se inizio una causa magari poi mi ritrovo a dover pagare comunque... oltre ai soldi per causa e avvocato
     
  7. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Quale causa dovrebbe iniziare?
     
  8. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma vendere in solido ognuno per il proprio diritto? Tu compari in atto per la vendita della nuda proprietà e lui per l'usufrutto. Ognuno intascato i suoi soldi e lui si paga i 6000 euro. L usufrutto a 96 anni ha un valore minimale quindi.....venderebbe per pagare i debiti o quasi!
     
  9. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista

    Dai tutto per scontato! Se il vecchietto
    ha la grana in banca o altre proprietà
    sei a cavallo.
    A mio avviso dovresti intavolare una
    trattativa senza preconcetti.
    I 6000 € li deve pagare l'usufruttuario
    e non si capisce perchè il condominio
    non abbia proceduto al pignoramento,
    anche tu ci hai dormito, 6000€ di arretrati significano molto tempo,
    a quest'ora eri già pieno proprietario
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina