1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ho una curiosità perché l'iter concluso dal collega che segue l'acquirente di un immobile da me rappresentato mi lascia alquanto perplessa e vorrei un confronto con voi
    Riassumo:
    proposta di acquisto a fine febbraio con condizione per il mutuo, il mio cliente accetta .
    alla data di scadenza della comunicazione per il mutuo ci viene richiesta una ulteriore proroga perchè non aveva ancora finito le pratiche ... la cosa già iniziava a essere poco chiara , telefono al collega e mi rendo disponibile a far parlare i suoi clienti con il mio mediatore creditizio - risultato il mio referente in 5 minuti dice loro che non hanno alcuna speranza - il collega vuole tentare altre strade
    tra l'altro - sorpresa - gli acquirenti ci dichiarano che la loro banca li finanzierebbe ma non gli da quanto loro vogliono e cioè il 110% del prezzo ...........
    scade il secondo termine nessuna comunicazione scritta sull'ottenimento o meno del mutuo
    il collega mi chiama al telefono e mi chiede un incontro con il proprietario perché gli acquirenti vogliono proporre un affitto a riscatto .
    viene fatto l'incontro , parliamo delle eventuali condizioni e delle varie soluzioni - si dimostrano interessati o almeno parrebbe - dopodiché sono costretta a sollecitare la risposta perché era passata una settimana e non se ne sapeva niente.
    passano altri giorni e ricevo una telefonata dal collega che mi dice che gli acquirenti non se la sentono di indebitarsi e ringraziano del tempo che gli abbiamo dedicato.
    è chiaro che questi non avevano il becco di un quattrino ma mi pongo una domanda : sono scaduti i termini di comunicazione dell'eventuale mutuo , questi signori non hanno fatto alcuna comunicazione ufficiale - scritta - in merito all'ottenimento o meno del mutuo .
    E' regolare un iter simile? E' accettabile ?
    quando è capitato a me ho sempre fatto fare agli acquirenti una comunicazione scritta e circostanziata nel caso di non ottenimento del mutuo e penso di fare la cosa più corretta dal punto di vista legale a tutela della parte.
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non ti curar di loro ma guarda e passa.
     
  3. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    questo è fuor di dubbio
    la mia era solo una riflessione di tarda sera:D
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non tutte le ciambelle vengono con il buco, in ogni caso trattali bene, esiste il passaparola, e se semini alla fine i frutti arrivano. Se li mandi a quel paese, ti fai il sangiue marcio, e di sicuro non li vedi più e non ti faranno neanche arrivare altri
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non la vedo proprio così, chi fa una proposta comunque deve capire che si assume un impegno, non è non dicendo nulla, per paura, di cosa? Del passa parola? Ma no, oggi quando dico che il nostro primo lavoro è educare all'acquisto non sbaglio. Non siamo dei divulgatori di bene, dobbiamo difendere i nostri interessi, come gli altri, e parlo di acquirenti e venditori che difendono il loro. Dobbiamo comunque con educazione chiarire gli aspetti non lineari, ci rispettano di più.

    Si diciamo che era una pratica impossibile, oggi il 110% di mutuo..... , l'hai presa assumendoti i rischi, che erano quelli del tempo, era qui che dovevi piuttosto valutare prima. Il dopo era abbastanza prevedibile. Oggi si guarda la sottigliezza della procedura, lettera non lettera, il risultato non cambia. Si imparerà per la prossima volta.
    Buon lavoro.
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    fare delle sospensive è un procedimento delicato e va fatto nel migliore dei modi: indicare le cifre richieste x il mutuo, le scadenze e anche l'istituto che dovrebbe finanziare. Soprattutto fare sospensive se strettamente necessarie: nella maggior parte dei casi sono un appiglio x tirarsi indietro.
    Questi erano clienti che ci hanno provato e ti hanno fatto perdere tempo per fare (anzi x farti fare) un tentativo x avere un finanziamento eccessivo che sapevano in partenza di non poter ottenere.
    Spediscili fuori a calci in ***** e se non tornano probabilmente è meglio ;)
    Non era legalmente necessaria comunque una comunicazione da parte loro a fine scadenza
     
  7. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    i calci....... non servono a niente giusto fare prevenzione, chi non riesce ad essere cliente oggi lo potrà essere domani, e farti anche da passaparola
     
    A sarda81 piace questo elemento.
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il rischio è che con questi clienti domani potresti non esserci ....
     
  9. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di certo non lo risolvi con i calci o con i vaffa...... se riesci puoi solo prevenire
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    magari sforziamoci di capire.....
    Volevo dire per i non comprendenti che persone del genere non vanno assecondate, perdere tempo non serve a niente. Questi serano gia probabilmente andati da una decina di banche e hanno fatto lavorare AI e mediatore creditizio per niente ossia solo per fare un tentativo
     
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche se legalmente non è necessario, credo sia giusto dare dei termini ben chiari in una proposta sospensiva e mettere delle regole: se non le accettano vuol dire che ci stanno provando...
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ma un professionista che si crede tale, sia agente immobiliare o creditizio, queste richieste avrebbe dovuto rifiutarle, o consgliare diversamente l'acquirente, e non avvalorarle e perderci anche del tempo
     
  13. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il legalmente, se riferito a me, è riferito alla comunicazione da fare alla scadenza che non è legalmente obbligatoria. I termini in proposta devono essere chiari: importo mutuo, scadenza ed istituto.


    x me rifiutarle
     
  14. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    diciamo che guardando la situazione del cliente avrebbe dovuto capirlo anche lei. Comunque a volte si riusciva a fare l'impossibile oggi non più o non tutti, ho visto fare mutui quasi impossibili, da parte di mediatori, nella stessa banca che prima aveva negato il mutuo.
     
  15. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Volevo chiarire ,comunque, che io e il venditore mio cliente , abbiamo saputo che questi potenziali acquirenti volevano chiedere il 110 % solo dopo due mesi dalla proposta regolarmente accettata. Ciò che mi domandavo io era se è corretto da parte di un collega portare avanti un offerta simile sapendolo e non dire niente alla controparte ......
    Perché se io fossi stata a conoscenza di questo mi sarei comportata diversamente con il mio cliente.... e va da se che se mi arriva in ufficio dei potenziali acquirenti con queste richieste sarei stata la prima a dir loro che sono solo sogni e la realtà dei mutui è ben diversa!!![DOUBLEPOST=1368777665,1368777556][/DOUBLEPOST]Tra l'altro i termini indicati sono ben precisi . L'altra sera mi domandavo come si può nel 2013 lavorare in questo modo
    Credo che far sottoscrivere a questo punto una comunicazione con la quale gli acquirenti dichiarano di non aver ottenuto il mutuo , sia doveroso dal parte del mediatore che li ha seguiti.
     
  16. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma tu perchè non hai chiesto che tipo di mutuo doveva fare, quanti euro aveva a disposizione, se erano a conoscenza di tutte le spese di Notaio e di imposte etc, in modo dacapire il tutto, questo di sicuro un AI è la prima cosa che fà.
     
  17. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io ho chiesto tutto al collega che li seguiva . La risposta è stata chiara e cioè che avevano già preso informazioni e che avevano già delle risposte preliminari positive e inizialmente nonostante tutte le mie domande non è stato assolutamente menzionata questa storia della richiesta del 110% sul prezzo di compravendita.
    Se l'avessi saputo non sarei nemmeno andata avanti...
    A domanda precisa se avevano la liquidità per le spese e il 20% a disposizione , mi è stato detto " non ti preoccuppare non ci sono problemi"[DOUBLEPOST=1368778099,1368777999][/DOUBLEPOST]E' questo che mi fa arrabbiare. In un momento come questo non si possono illudere i potenziali acquirenti e nemmeno raccontare cose non vere al venditore .
    il risultato alla fine è che si lavora per niente
     
  18. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Penso che tu di debba chiarire solo con il tuo collega.
     
  19. sole2007

    sole2007 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    questo è poco ma sicuro.
     
  20. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Così ti eviti altro lavoro perso in futuro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina